Aereo caduto: in lista passeggeri anche l’assessore regionale ed archeologo Sebastiano Tusa

Bruno Cirelli
Marzo 10, 2019

Nella lista passeggeri, come riporta l'Ansa, figura l'assessore ai Beni Culturali della Regione Siciliana Sebastiano Tusa, archeologo di fama internazionale, Sovrintendente del Mare della Regione. Tusa era diretto in Kenia, per un progetto dell'Unesco, dove era già stato nel Natale scorso insieme con la moglie, Valeria Patrizia Li Vigni, direttrice del Museo d'Arte contemporanea di Palazzo Riso a Palermo che non era a bordo dell'aereo. Lo ha reso noto il ceo della Ethiopian Airlines Tewolde Gebremariam in conferenza stampa ad Addis Abeba. Manca ancora la conferma ufficiale dalla Farnesina. Da alcune verifiche incrociate con il gabinetto di Tusa, però, s'è appreso che il numero di volo del biglietto staccato per la trasferta istituzionale dell'assessore corrisponde al numero di volo dell'aereo precipitato. Tra le vittime ci sono anche 8 italiani: la conferma arriva dal governo del Kenya. A quanto si apprende da fonti qualificate, alcuni di loro erano legati a Ong ed erano diretti a Nairobi per la quarta sessione dell'assemblea dell'Onu sull'ambiente (Unea-4), che si dovrebbe aprire lunedì.

Sebastiano Tusa - figlio del noto archeologo Vincenzo - è nato a Palermo nel 1952.

Tusa, archeologo e Soprintendente del mare della Regione Siciliana, professore di Paleontologa presso l'Università degli studi Suor Orsola di Benincasa di Napoli, con dedizione e grazie alla sua attività di ricerca, ha intuito fin dagli anni '90 che la battaglia delle Egadi risalente al 241 a.C, non era avvenuta nel sito indicato da Polibio ma a nord-ovest dell'Isola di Levanzo; così, coinvolgendo in questa ricerca la RMP Nautical Foundation americana, ha ottenuto i mezzi necessari agli studi che hanno portato al ritrovamento dei famosi Rostri che sono stati esposti in prestigiosi Musei di tutto il mondo e che fungono da messaggeri della cultura italiana e in particolare di quella delle Egadi. Sua la lungimirante invenzione della Sovrintendenza del Mare, che ha diretto per anni. Sono in corso contatti fra il presidente della Regione Nello Musumeci e i vertici della Farnesina.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE