Bugatti La Voiture Noire: pezzo unico da 11 milioni di euro

Paterniano Del Favero
Marzo 9, 2019

Per celebrare i suoi 110 anni di storia Bugatti ha presentato, nella cornice del Salone di Ginevra, "La Voiture Noire". Realizzata in un solo esemplare: la sublimazione dell'esagerazione.

Cultore e collezionista di auto, oltre che ricco imprenditore 81enne, Piech è infatti uno dei nipoti di Ferdinand Porsche, fondatore dell'omonima Casa automobilistica, ed esponente di spicco della famiglia Piech/Porsche, una delle più ricche del mondo con un patrimonio stimato di quasi 46 miliardi di euro. La risposta deve essere stata qualcosa come "Ma certo, si figuri, volentieri" visto che la vettura prodotta dalla casa francese è costata allo sconosciuto acquirente qualcosa come 11 milioni di euro.

Prendere o lasciare e probabilmente qualcuno avrà già anche preso. La Type 57 SC Altantic (l'esemplare più importante è rimasto oggi nella collezione privata di Ralph Lauren) si basava sulla concept car Aérolithe del 1935 sparita durante la seconda guerra mondiale: era costruita con una ossessiva attenzione ai dettagli, dai raffinati interni gioiello alla carrozzeria a goccia nata da una fusione concettuale tra la corrente decò e e l'industria aeronautica.

Dotata dello stesso motore 16 cilindri quadriturbo da 8 litri in grado di erogare 1.500 cv La Voiture Noire rappresenta un omaggio alla vettura creata da Jean Bugatti e considerata una delle prime supercar della storia, capace in quegli anni di sfiorare i 220 km/h.

Nelle forme invece è completamente diversa. Meno massiccia e più filante della Chiron, con la scritta Bugatti a lettere maiuscole integrata sopra la targa, ha un muso allungato simile a quello della Divo nello splitter inferiore, ma totalmente inedito per quanto riguarda gruppi ottici e sfoghi sul cofano.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE