Salute, medico no vax cerca bimbo per esperimento. Le reazioni

Barsaba Taglieri
Febbraio 28, 2019

"Si tratta di esperimento che rispetta la convenzione di Oviedo e non infrange le regole del codice di Norimberga", ha specificato in realtà il medico nel suo annuncio pubblicato sulla propria pagina Facebook. Nello stesso post Franchi, in passato negazionista dell'Aids, aggiunge: "Non posso spiegare più di tanto per ora". Altra rassicurazione: "Non ho intenzione di fargli alcuna iniezione". Il medico vuole fare un esperimento su un bambino e per questo sto cercando proprio un piccolo che possa essere rigorosamente al volontario e che abbia La parotite in atto e che si trovi nelle Marche. "Ecco cosa significa 'sono pericolosi". Anche il virologo Roberto Burioni ha citato l'iniziativa su Twitter, sottolineando che "bisognerebbe fare qualcosa" in merito.

Lo sconcerto e l'indignazione sono comprensibili, nel frattempo, Franchi ha cancellato il suo post da Facebook. Giulia Grillo sollecita inoltre la Federazione Nazionale degli Ordini dei medici (Fnomceo) "ad attivarsi per i necessari approfondimenti sull'autore del post". "Ho sospeso la ricerca, non mi aspettavo questa reazione - spiega Franchi all'Ansa -. Un argomento così discusso e delicato non può essere trattato con così tanta superficialità e approssimazione perché' è della vita dei nostri figli e degli indifesi che stiamo parlando". "Voglio sperare che non vi siano risposte positive da parte di genitori che sposano la stessa causa di questo signore e voglio credere che, una volta per tutte, sia messa in campo ogni azione possibile nei confronti di chi diffonde soltanto menzogne". Fino a che punto puo' permettersi di abusare della pazienza degli italiani? È assolutamente impensabile che l'appello di un medico no Vax su Fb per degli esperimenti passi inosservato e impunito. La riprenderò - aggiunge - tra poco spero. "Il Ministro Grillo e l'ordine dei Medici intervengano perché altrimenti si creano confusione per le famiglie e danno alla salute dei bambini". "Non è un esperimento, è una cosa molto più banale, fra qualche giorno, quando potrò, darò tutti i dettagli". "Segnalerò il caso alle autorità competenti: il fatto che questa persona si faccia chiamare medico è irregolare: non può fare alcun atto medico, altrimenti - precisa Anelli - sarebbe esercizio abusivo della professione".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE