Napoli: nessuno va allo stadio, il San Paolo è vuoto

Rufina Vignone
Febbraio 21, 2019

Un malumore che va interpretato, nasce dall'insoddisfazione di vedere il Napoli, ancora una volta, secondo e distaccato, quando, invece, la condizione tecnica e le premesse potevano far pensare ad una squadra che lottava ancora per lo scudetto. I bianconeri si avviano a vincere il loro ottavo campionato di fila con tredici punti di vantaggio sul Napoli in un campionato dove non sembra proprio esserci storia e così anche la sfida del prossimo 3 marzo al San Paolo non sembra accendere il minimo interesse tra i tifosi partenopei. I bassi rendimenti in fase realizzativa di Insigne e Mertens, e negli ultimi tempi anche di Milik, hanno penalizzato non poco gli azzurri, che adesso guardano la "vecchia signora" da molto distante. "Vuoto! Il San Paolo dice no alla Juve": questo è lo slogan dei supporters campani.

De Laurentiis avrà si un caratteraccio, ma ha mantenuto i pagamenti con puntualità e consente agli allenatori di lavorare in serenità. Ma a differenza di quanto si pontifichi in alcuni prestigiosi salotti televisivi, la causa non è la (presunta) superiorità tecnica della Juve che determinerebbe un senso di avvilimento tale da scoraggiare qualunque tifoso a credere in una rincorsa al primo posto.

Ci siamo. E' vigilia di Europa League per il Napoli che domani, con fischio di inizio alle 18:55, dovrà affrontare lo Zurigo.

Napoli Juventus da sempre è la gara più sentita da tutta la città e tutto l'ambiente partenopeo; la gara che si attende per tutto l'anno e che catalizza le attenzioni maggiori.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE