Citroen: a Ginevra la urban car del futuro

Paterniano Del Favero
Febbraio 21, 2019

Perfettamente in sintonia con il motto aziendale "Inspired By You", Ami One Concept è la risposta alle nuove esigenze dei clienti e alla sfida della transizione energetica in città. Citroën considera Ami One Concept un'alternativa al trasporto pubblico (bus, tram, metro) e agli altri mezzi di trasporto individuale su 2 ruote (bici, scooter o monopattino). Accessibile a tutti a partire dai 16 anni (media nei Paesi europei, in base alla legge in vigore) Ami One Concept è pensato per una clientela urbana che possiede o meno la patente di guida e che condivide con la Marca la passione per la libertà di movimento.

Ami One Concept viaggia fino a 45km/h e offre sino a 100 Km di autonomia. Citroën facilita l'accesso alla mobilità per i suoi clienti e propone un universo digitale fatto di diverse formule di car sharing o di noleggio.

Con il progetto Ami One Concept Citroen proporrebbe un utilizzo personalizzato del veicolo, con tempi da 5 minuti a 5 anni e modalità che spaziano dal car sharing, al noleggio, all'acquisto.

Si parte da un minimo di 5 minuti e modularne l'utilizzo fino a diverse ore, senza impegno e tutto compreso. Ma anche se questo particolare show automobilistico è noto per attirare supercar da record, la piccola due posti completamente elettrica non stupirà nessuno con le sue specifiche: ha una velocità massima di 28 miglia all'ora e può viaggiare solo per circa 62 miglia con una carica.

Ami One Concept dispone anche di un'applicazione mobile dedicata per facilitare il suo utilizzo.

Per averla, se e quando entrerà in produzione, non si parla di concessionari ma di "Comptoirs Ami One", spazio digitalizzato che prefigura un distributore automatico del veicolo in centro città, in grado di fornire informazioni sul prodotto, dare la possibilità di un teste drive. Le funzioni possono essere di tipo avanzato, come l'infotainment o la navigazione, recentemente inseriti nel contenuto di guida regolamentare e nell'esperienza di guida. La batteria agli ioni di litio, situata sotto al pianale, si ricarica facilmente con il suo cavo elettrico.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE