Spalletti sicuro: "Rivedremo Icardi protagonista al 100%"

Rufina Vignone
Febbraio 20, 2019

Numero di volte in cui viene evocato Icardi: innumerevoli.

Meglio se facciamo le cose regolari e rafforzare quello che stiamo facendo. Diventa tutto vero così e, in questo caso, se ci si ricorda come si faceva una volta, tutto diventa più facile.

Icardi come si pone con voi? "Certe volte si prendono posizioni scomode che però abbiano un senso". È meglio mandare un messaggio che riguarda tutti e che arriva a tutti: per quel che si è visto, la squadra sa ragionare e prendere notizie da quelle che sono queste competenze e queste regole che si danno per essere corretti nei loro confronti, per lavorare in maniera totale per il bene della squadra, del club e dei tifosi. "Se si guarda la cosa da un punto di vista logico, direi 100% di possibilità".

L'assenza di Icardi peserà per i nerazzurri? A me non è riuscito sempre di essere giusto ma ci ho messo tutta l'attenzione possibile. Possono coesistere. Uno è più bravo dentro l'area, l'altro è più disinvolto anche a venire fuori. Come finalizzatore ne esistono pochi come Mauro, come "striker di manovra" deve migliorare.

Come cambia il modo di giocare con Lautaro al posto di Icardi?

"Dipende dal fatto che i nostri giocatori vogliono sempre fare qualcosa di diverso". Le prossime gare vedranno se siamo in grado di mantenere le aspettative che questi colori hanno. Il resto sono lodi per chi ha giocato di meno, rispetto per gli ospiti austriaci, inserimento dell'Inter "in un pacchetto di cinque-sei favorite per la vittoria finale". Una maniera che è sempre buona, anche se il mondo è andato avanti ed è diventato più tecnologico.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE