Karl Lagerfeld morto: stroncato da un brutto male a 85 anni

Bruno Cirelli
Febbraio 19, 2019

In qualità di fotografo, spesso ha scattato personalmente le immagini per le campagne pubblicitarie delle case di moda che ha diretto.

Kaiser Karl, al secolo Karl Otto Lagerfeld, nasce ad Amburgo il 10 settembre 1933 da Otto Lagerfeld, industriale di successo nel commercio del latte condensato, ma già proveniente da una facoltosa famiglia di banchieri tedeschi; la madre Elizabeth Bahlmann conosce il futuro marito quando ancora si occupa della vendita di lingerie femminile. Nel '65 ha cominciato la collaborazione con Fendi. Vi resta un triennio e nel 1958 approda da un altro nome storico: Jean Patou. "Mi annoiavo anche qui perciò mi licenziai e provai a tornare a scuola, ma non studiavo quindi ho passato più due anni sulle spiagge, suppongo di aver studiato la vita in quel modo". Sono anni in cui pensa al futuro e per avere indicazioni frequenta una veggente, anzi la veggente, Madame Zereakian, di origine turca, a cui si rivolgeva anche Christian Dior.

Nel 1980 fonda la sua etichetta, chiamata Lagerfeld, che lancia profumi e linee di vestiti.

Occhi coperti da grandi occhiali da sole, i capelli ormai bianchi raccolti in una coda di cavallo, completi neri con cravatta e gli irrinunciabili mezzi guanti.

Karl ha vestito pop star come Kylie Minogue e Madonna. Lagerfeld possiede una collezione di 50mila libri (ha aperto una libreria nel '99 a Parigi) e modi di relazionarsi agli altri da imperatore come suggerisce il suo soprannome. Nel film si racconta, soffermandosi sul rilancio di Chanel, di cui è diventato direttore artistico nel 1983. Dal 1987 firma tutte le campagne fotografiche, scoprendo un talento anche con le immagini. La sua dieta si trasforma in un libro e alla domanda perché avesse deciso di dimagrire drasticamente, eliminando dalla sua alimentazione il junk food che amava tanto, rispose che voleva indossare gli abiti di Hedi Slimane, colui che è considerato il suo successore. Ma queste mode sono indossate da ragazzi molto magri e non erano per uomini della mia età. A Tadao Ando ha affidato la realizzazione della sua casa-studio a Biarritz, in Francia. Il direttore creativo di Chanel era infatti assente alla sfilata di alta moda della maison parigina lo scorso 22 gennaio: in 36 anni è stata la prima volta.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE