Italiano trovato morto in Kenya: "Aggredito da un ippopotamo"

Bruno Cirelli
Febbraio 18, 2019

Orrore in Kenya, dove un uomo bianco è stato trovato morto nel pomeriggio di ieri, domenica 17 febbraio, sulla riva del fiume Sabaki, a una manciata di chilometri da Malindi e non lontano dalla foce del corso d'acqua e dall'Oceano Indiano. Si tratta di Renato Bettini, un pensionato di 65 anni.

La notizia della morte di Bettini, lanciata dai giornali locali kenyoti, è stata confermata dalla Farnesina, che sta indagando sulla vicenda con grande attenzione, collaborando con l'ambasciata italiana a Nairobi, ed è in contatto con la famiglia della vittima per fornirle assistenza.

Era uscito per fare jogging, e infatti il cadavere è stato trovato con addosso pantaloncini e scarpe da ginnastica. Bettini era scomparso da due giorni e i suoi vicini di casa hanno confermato che amava andare a correre proprio nella zona della foce del fiume Sabaki. L'ipotesi è che sia stato aggredito da un ippopotamo. Una circostanza che non è rara: in Kenya lo scorso anno circa trenta persone sono morte a causa dell'attacco degli animali che, a dispetto della loro stazza, sono molto agili e soprattutto sono molto aggressivi con chi "invade" il loro territorio.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE