L'Inter ha tolto la fascia di capitano a Icardi

Ausiliatrice Cristiano
Febbraio 14, 2019

Il giocatore argentino era capitato dal 2015, su decisione di Roberto Mancini. Le richieste di Icardi non sono note ma è scontato che ne stia chiedendo di più: si ipotizza tra i sette e i dieci all'anno. In verità il tira e molla ha inciso in minima parte, quello che ha disturbato è che il giocatore non si sia dissociato dalle dichiarazioni della moglie. Se sì, Icardi va ceduto giugno alla migliore cifra possibile e quindi anche fatto giocare da Spalletti nell'immediato, ricordando che nello scorso luglio nessuno, nemmeno il più boccalone degli inglesi, si è presentato con 110 milioni. Icardi ha decisamente stancato con i suoi comportamenti e con quelli dell'agente Wanda Nara. Che, per inciso, scade tra due anni e mezzo. Secondo la dirigenza del club, che poi sarebbe Marotta, la risposta è no, soprattutto dopo che era stato spiegato alla signora procuratrice che la questione contratto sarebbe stata discussa, ma con calma e a fari spenti. Anche Javier Zanetti, vice presidente ed ex capitano dell'Inter, aveva mosso critiche simili. Questi risultati, oltre ad essere arrivati dopo prestazioni estremamente deludenti, sono costate l'eliminazione dalla Coppa Italia e la perdita del buon vantaggio accumulato in classifica sulla quarta posizione.

In serata poi mister Spalletti ha chiarito che Icardi era stato convocato per la partita con il Rapid, ma ha deciso di non partire per Vienna. Maurito da un lato e la maggior parte dei compagni di squadra dall'altra, come testimonia anche il 'mi piace' messo da Brozovic alle notizie sulla decisione della società di togliere la fascia di capitano all'attaccante sudamericano per consegnarla al portiere, Samir Handanovic. La società ha preferito lasciarlo a Milano in un momento delicato.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE