INDIA Delhi, incendio ad un hotel: 17 morti, tra cui un bambino

Bruno Cirelli
Febbraio 14, 2019

Diciassette persone, tra cui una donna e un bambino, sono rimasti uccisi in un grande incendio che ha travolto diversi piani di un albergo nel centro di New Delhi, in India. L'incendio all'Hotel Arpit Palace, divampato alcune ore fa all'ultimo dei tre piani del palazzo, ora è tenuto sotto controllo dai vigili del fuoco che hanno tratto in salvo 35 persone. Un bilancio infausto e doloroso, soprattutto se si pensa che tra i morti ci sono anche una madre e un bambino i quali, in preda al panico, hanno tentato di salvarsi lanciandosi da una finestra dell'edificio. Si tratta dell'ennesimo episodio di questo tipo che solleva preoccupazioni in merito alla sicurezza antincendio nel Paese. Le fiamme sono state spente con l'aiuto di almeno 25 autopompe, con i piani superiori dell'hotel devastati. In corso le indagini per comprendere le cause del rogo. Gli attivisti denunciano che i costruttori ed i proprietari terrieri riducono i costi per la sicurezza per risparmiare.

Le catastrofi dovute a roghi sono particolarmente frequenti a Mumbai, la capitale finanziaria dell'India dove milioni di persone vivono in strutture anguste e fatiscenti a causa degli affitti elevati. Lo scorso dicembre, otto persone sono morte in un rogo scoppiato in un ospedale a della città, mentre nel 2017 furono 14 le persone morte a causa di un enorme incendio scoppiao nelle cucine di un ristorante.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE