Alitalia, 'Delta-EasyJet in trattativa avanzata'

Paterniano Del Favero
Febbraio 14, 2019

Per domani, invece, è in programma l'incontro tra Di Maio e i sindacati.

Un giorno da ricordare per i cieli italiani e per migliaia di lavoratori.

Alitalia è da due anni in amministrazione controllata (la seconda in un decennio) e ha beneficiato di un prestito ponte da 900 milioni di euro da parte del governo nel 2017, prestito poi prorogato fino al 30 giugno. Non c'è più, ne è già passato tanto. "Diamo la garanzia che se se dovesse servire rifinanziamo gli ammortizzatori sociali". Aspettiamo che su questo ci sia chiarezza: "i tempi si sono allungati, questo è il momento delle decisioni" dice il segretario generale della Cgil Maurizio Landini entrando al Mise per l'incontro su Alitalia.

"Secondo il segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, il sindacato deve essere coinvolto nella fase di preparazione del piano industriale" e non deve essere messo davanti a proposte da 'prendere o lasciare'. "Ci auguriamo che domani ci sia una risposta precisa sul tipo di accordo che si intende fare, su quali sono i partner e quale sia il progetto che si vuole realizzare". Trattativa che si profila lunga e i cui esisti non sono affatto scontati, come ha sottolineato lo stesso vettore inglese. Condizioni che forse la politica ritiene troppo dure, ma se si continua a tergiversare, ha dichiarato lo scorso 11 febbraio per Lufthansa il membro del Cda Harry Hohmeister, "dell'orgogliosa Alitalia non rimarrà più nulla".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE