Venezuela: Moavero, elezioni unica via

Bruno Cirelli
Febbraio 12, 2019

Accordo nell'esecutivo sul Venezuela. È quanto ha affermato il ministro degli Esteri Enzo Moavero, che si dice "preoccupato per l'emergenza umanitaria che ha colpito il Paese, sta operando per favorire soluzioni non conflittuali: da un lato è indispensabile che affluiscano alla popolazione le forniture di beni di necessità di base, dall'altro va garantita assistenza alle migliaia di profughi giunte nei Paesi vicini". Nel dispositivo della risoluzione di maggioranza sul Venezuela presentata in Parlamento, M5s e Lega impegnano il governo "a sostenere gli sforzi diplomatici anche attraverso la partecipazione a fori multilaterali, al fine di procedere, nei tempi più rapidi, alla convocazione di nuove elezioni presidenziali che siano libere credibili e in conformità con l'ordinamento costituzionale".

Il governo italiano "considera inaccettabile e condanna fermamente ogni tipo di violenza, violazione delle libertà fondamentali e dei diritti umani" in Venezuela.

Nicolas Maduro, da Caracas ha già fatto sapere che, di nuove presidenziali, proprio non se ne parla. Moavero ha poi precisato che per il governo italiano le ultime elezioni presidenziali "sono state inficiate nella loro correttezza, equità e legalità". Si tratta, ha rimarcato, di "un dovere verso i nostri compatrioti che si trovano in questo Paese in una situazione così difficile così come verso la comunità di origine italiana del Venezuela".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE