Tria bacchetta Salvini e Di Maio: "L'indipendenza di Bankitalia va difesa"

Paterniano Del Favero
Febbraio 12, 2019

L'Italia allora ha chiesto un prestito, che è stato concesso dai tedeschi solo a fronte di un pegno in oro. "Per questo serve cambiare persone e professionalità".

'Non ho studiato" l'ipotesi di utilizzare l'oro della Banca d'Italia per sterilizzare l'aumento dell'Iva "e' qualcosa che voglio approfondire.

Gentile direttore, ho letto il suo "Non c'è il decreto per gli azzerati dalle banche: i "censurati" e la "due ore" elettorale di Di Maio e Salvini" e devo dire che la manifestazione di dissenso da parte di pochi nei confronti dei politici mi ha lasciato profondamente amareggiata.

Matteo Salvini, leader della Lega e Ministro dell'interno e Claudio Borghi, deputato della Lega e presidente della commissione Bilancio di Montecitorio intervengono sulla questione esprimendo fondamentalmente lo stesso concetto: "Nessun assalto a Bankitalia, ma l'oro è di proprietà degli italiani e non di altri". Vendere l'oro di via Nazionale per fronteggiare spese o abbattere il debito dello Stato è materia che divide e che solleva puntualmente la difesa alle prerogative d'indipendenza dell'istituto centrale. "Mi sono già espresso", ha detto all'Ansa riferendosi all'indipendenza di Bankitalia messa in discussione dai vicepremier. Quindi, ha proseguito, "quello che stiamo dicendo sia su Consob sia su Bankitalia non è un fronte spero ma semplicemente mantenere una promessa agli italiani, perché le istituzioni che dovevano controllare prodotti finanziari e gli istituti di credito non hanno fatto il loro dovere". Non bisogna distrarre l'opinione pubblica con slogan ad effetto.

Sullo scontro Governo-Autorità di vigilanza questa mattina l'intervento dell'ex premier Enrico Letta.

Se anche tale legge venisse approvata, l'Italia aderendo all'euro ha ceduto la propria sovranità su tale materia, come ricordato anche dal direttore generare di Banca d'Italia, Salvatore Rossi, per cui dovrebbe chiedere alla Bce di procedere e attendere la sua risposta, essendo la materia regolata dall'articolo 105 del Trattato di Maastricht sottoscritto dall'Italia. Fa parte di una strategia complessiva che riassumerei in questo concetto: comprarsi l'arbitro. "Condivido chi rivendica l'indipendenza di Bankitalia: deve essere indipendente ma indipendenza non può far rima con irresponsabilità". "Non conosco Signorini ma troveremo un accordo in Cdm", ha aggiunto il vicepremier.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE