Industria: Istat, a dicembre produzione -0,8% su mese, -5,5% su anno

Paterniano Del Favero
Febbraio 10, 2019

Si tratta del calo più accentuato dal dicembre del 2012. Nella nota mensile, l'Istat ha diffuso una stima preliminare, basata sui dati mensili, in anticipo rispetto al dato annuo che verrà diffuso a metà marzo, insieme alle statistiche trimestrali.

Allarme dell'Istat sull'economia italiana: a gennaio l'indicatore anticipatore, 'spia' di quel che accadrà, ha "registrato una marcata flessione, prospettando serie difficoltà di tenuta dei livelli di attività". Lo scrive su Twitter la leader della Cisl, Annamaria Furlan, sui dati Istat relativi alla produzione industriale. Secondo l'Ufficio di statistica tedesco Destatis, nel mese di dicembre il dato preliminare sulla produzione industriale ha evidenziato un decremento dello 0,4% rispetto al -1,3% rivisto di novembre (-1,9% la lettura preliminare).

"Il rallentamento dell'economia internazionale si è prolungato anche nell'ultima parte dello scorso anno, colpendo in particolare il settore industriale e la domanda internazionale- spiega Istat-". Su base annua l'indice corretto per gli effetti di calendario risulta in ribasso del 5,5%.

"A dicembre diminuisce nuovamente la produzione industriale italiana, con una variazione ampiamente negativa sia su base congiunturale sia in termini annui". I, settore auto fa segnare una flessione tendenziale del 16,6%. Le più rilevanti sono quelle dell'industria del legno, della carta e stampa (-13,0%), delle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (-11,1%) e della fabbricazione di articoli in gomma e materie plastiche, altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi (-7,9%). I livelli produttivi in moderata crescita (+0,8%) sono resi possibili solo "dall'effetto di trascinamento dovuto al positivo andamento dell'anno precedente".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE