Marco Mengoni torna a Sanremo e conquista l’Ariston: "Mi tremano le gambe"

Ausiliatrice Cristiano
Febbraio 9, 2019

Nella seconda serata del Festival di Sanremo, in qualità di ospite, si è esibita anche Fiorella Mannoia.

Per Fiorella Mannoia quello all'Ariston è solo un ritorno (molto gradito per i fan).

L'emozione era alta all'Ariston, sul palco Riccardo Cocciante, pianoforte nero, e Claudio Baglioni, pianoforte bianco, sulle note di Margherita.

A proposito di rumoristica, dal nulla arriva lo sketch a suon di pernacchie fra Baglioni e Bisio: il Claudio presentatore dice al Claudio cantante di aver rivisitato i suoi pezzi aggiungendo la punteggiatura "perché per noi è importante anche se in musica non serve", sottolineata con rumori particolari. Lo spunto è la somiglianza tra le canzoni e la poesia "che non ha i brutti segnetti della punteggiatura", spiega Baglioni. E allora, rilette in chiave bisiana Signora Lia e Tu come stai, conduttore e co-conduttore dimostrano di essersi calati meglio nella realtà sanremese, provando a colmare lo spazio dato dalle poche canzoni (12) con qualche dose di ironia-autoironia e con momenti d'alta scuola musicale. Canterà anche Alessandra Amoroso, per la terza volta a Sanremo (sempre come ospite, mai come cantante in gara). Poi individua alcune somiglianze nei musicisti: "Abbiamo Enrica Bonaccorti, il protagonista di Cast Away, Rossano Rubicondi". Il livello canoro è più o meno quello e, ora come ora, anche la coppia Bisio-Raffaele sembra aver iniziato a carburare, rivaleggiando con la Favino-Hunziker di un anno fa. L'ultima battuta della Raffaelle è per il coro: "Grazia, graziella e grazie al. coro". Marco Mengoni vinceva il Festival della Canzone Italiana con il singolo 'L'essenziale', nel lontano 2013, un brano che il cantante di Ronciglione ha esibito in occasione della sua ospitata a Sanremo 2019, avvenuta nella nuova puntata del Festival. "Elite? Ma non sono laureato e non so distinguere le forchette da pesce e dico le parolacce". Tornare al festival è sempre abbastanza emozionante: "le gambe tremano e il palco. è sempre un po' troppo". Emozione in platea che prima le tributa un lungo applauso e poi, alla fine dell'esibizione, una meritata standing ovation.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE