Di Maio, gaffe nella lettera a Le Monde: "Francia democrazia millenaria"

Bruno Cirelli
Febbraio 8, 2019

Ma nella foga dell'"embrassons-nous", come dicono i francesi, gli è scappata un po' la mano e così la democrazia francese è diventata addirittura millenaria.

E nonostante le divergenze politiche e di visione economica tra il Governo Francese e quello Italiano, credo questo non debba intaccare lo storico rapporto di amicizia tra i nostri due popoli e i nostri due stati.

"Gentile Direttore, la ringrazio per l'opportunità di poter scrivere questa lettera sulle pagine del suo giornale in relazione al richiamo, da parte del Governo francese, dell'ambasciatore in Italia". In quanto ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro, aggiunge, "ho sempre guardato alla Francia e al suo sistema di Welfare come una 'stella polare' dei diritti sociali europei". Non sono stupito che il popolo francese mostri segni considerevoli di malessere di fronte allo smantellamento di alcuni di questi diritti.

Di Maio dice di essere colpito dalle rivendicazioni dei gilet gialli, post-ideologiche che superano destra e sinistra ma mettono il cittadino al centro. Non ci è voluto molto perché in Rete scattasse lo sfottò. In Italia "guardiamo con molta attenzione e rispetto a quello che succede in Francia", rileva Di Maio illustrando poi ai lettori del quotidiano francese le principali misure della manovra approvata dal Governo. "Questo perché vogliamo che la qualità della vita sia migliore per i cittadini".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE