C'è Chievo-Roma, Di Francesco annuncia: "Olsen e Manolas out"

Rufina Vignone
Febbraio 8, 2019

ZANIOLO GIOCHERA' ANCORA - Nonostante la sfida con il Porto, Di Francesco non sembra intenzionato a far riposare Zaniolo: "Giocherà di nuovo, è libero a livello mentale, sfruttiamo la sua gioventù e la voglia di essere determinante".

Turnover in vista del Porto. Giocherà Mirante che è rientrato da poco, anche se dietro abbiamo uno come Fuzato che ha grandi prospettive. Lo ha annunciato Di Francesco alla vigilia: "Olsen ha accusato problemi al polpaccio, Manolas ha un fastidio al pube". Il cambiamento già c'è rispetto al Milan. "Di Daniele sono molto contento, è rientrato bene, anche se chiaramente non è nelle condizioni ideali per sostenere più impegni ravvicinati. Abbiamo recuperato invece Juan Jesus che ha accorciato i tempi ed è convocato". "Di punti con le piccole ne abbiamo persi anche troppi - dice il tecnico della Roma - Queste squadre vanno affrontate in un certo modo. Ora dovremo essere più cinici, difendendo bene come abbiamo fatto contro il Milan".

Di Francesco potrebbe riproporre Karsdorp e Schick sull'out di destra. Florenzi viene da un periodo nel quale ha avuto l'influenza e non si è allenato con continuità. Ha lavorato bene, leggendo tante situazioni nel modo giusto e trovando equilibrio. "Schick ha messo in campo quella cattiveria che dovrebbe avere qualsiasi giocatore".

Il 4-3-3 in aiuto di Nzonzi. "Sono due equilibratori di centrocampo, anche se più dei moduli per me contano gli atteggiamenti". Noi spesso le abbiamo dominate, ma senza chiudere le gare. "Sono il 4-2-3-1 e il 4-3-3 gli schemi a cui daremo continuità". "A volte è troppo generoso, sembra un paradosso, ma ben venga questa esuberanza di questi ragazzi".

"Se possono essere riproposti Karsdorp e Schick vuol dire che Edin sarà il nostro centravanti". Cresce intesa e prestazioni fisiche, ma la condizione arriva più che dalle partite, dagli allenamenti. "Si era creato un ambiente particolare domenica". Per me è fondamentale avere due giocatori per ruolo che facciano crescere le prestazioni generali. Sono sicuro che tornerà a brillare presto, tutti quanti sono un po' in sofferenza adesso ma i giocatori importanti torneranno presto ad un certo livello.

Sul battibecco tra Kolarov e un tifoso prima di Firenze.

"Sono cose che possono capitare a tutti, siamo uomini e si possono anche dire cose sbagliate e magari ingigantirle". "Kolarov è molto dispiaciuto per quel che è successo". Ha giocato un mese e mezzo con un piede fratturato, dopo le partite non camminava, ha fatto più infiltrazioni del lecito per mettersi a disposizione. Qui certe questioni si enfatizzano troppo. Il fatto che sia così difeso dalla squadra dimostra però che tipo di attaccamento ha sempre messo alla nostra causa. Sono tante le componenti che non lo fanno rendere al meglio, gli manca giocare con continuità anche per colpa mia. Si sta allenando bene, ma in campo poi le cose cambiano e ci sono circostanze che non lo stanno favorendo.

DUALISMO PASTORE-ZANIOLO - L'ascesa di Zaniolo ha oscurato Pastore.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE