La confessione di Liam Neeson: "Volevo ammazzare un nero per vendetta"

Ausiliatrice Cristiano
Febbraio 5, 2019

Già protagonista di uscite non esattamente improntate al politically correct, Liam Neeson ha rilasciato un'intervista ancora più controversa del solito, l'ha data all'Independent per promuovere il film Un uomo tranquillo, dove interpreta un cittadino-modello, trasformato dall'omicidio del figlio in sanguinario vendicatore dei trafficanti di droga responsabili. "Conoscevo un paio di ragazzi morti negli scioperi della fame, conoscevo persone che erano molto coinvolte nei 'Troubles' e capisco questo bisogno di vendetta". Lei ha risposto che era un nero. Così avrei potuto ucciderlo. Come potete immaginare, però, le sue parole hanno immediatamente creato una grande polemica, e a piovere online sono molte critiche negative nei suoi confronti.

L'attore ha sottolineato più volte che si è trattato di un momento orribile per lui, e che non avrebbe mai creduto di poterlo raccontare a un giornalista. Qui l'intervista integrale che sta facendo tanto discutere.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE