Scaroni: "Higuain non era fatto per il Milan, nessuna delusione"

Rufina Vignone
Febbraio 4, 2019

Mi sembra che siamo diventati veramente una squadra, è merito dell'allenatore. "Lo ha fatto con il Genoa, prima ancora al Cracovia e ora al Milan". Certamente c'erano maggiori aspettative quando è stato è stato preso Gonzalo Higuain, un campione che doveva essere trascinatore del Milan e che invece ha voluto andarsene dopo neanche sei mesi. Ha dalla sua parte i giocatori, è il punto di partenza e gli dobbiamo molto. Il campionato è pieno di insidie, basta pensare agli infortuni. "Piano piano ne stiamo uscendo, quindi tutto bene", parla così il presidente rossonero Paolo Scaroni dall'evento 'United for Genova'. Cerchiamo di fare del nostro meglio. Ogni partita è un'emozione, io soffro come un dannato durante le partite. Io sono contento del clima che si è creato nel Milan, che riguarda sia Piatek che Paquetà ma anche tutti. Non guardo gli altri, speriamo bene. "Il Milan si dimostra una squadra". Il presidente rossonero sul Pipita ha spiegato: "Non sono deluso, si vede che questa esperienza milanese non era fatta per lui".

Battuta su Donnarumma, migliore in campo nel match contro la Roma: "Non faccio i ragionamenti sui soldi perché non abbiamo nessuna intenzione di cederlo, poi il mercato è chiuso". Più il tempo passa più è importante. "Preferisco non rispondere, la Uefa però resta un tema che dovremo affrontare". "Ha fatto alcune partite davvero eccezionali". Immaginate che stasera ci fosse la finale di Champions: saremmo tutti alla TV.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE