Reddito di cittadinanza, dalle 15 il sito online: ecco come funziona

Paterniano Del Favero
Febbraio 4, 2019

La card è una normale carta bancaria, gialla, con i numeri in rilievo e il logo di Poste Italiane. Nel documento si legge che la domanda per il Rdc può essere presentata "in modalità cartacea presso gli uffici postali avvalendosi del modulo di domanda predisposto dall'Inps, a partire dal 6 marzo 2019, ai Centri di assistenza fiscale (con le modalità che saranno comunicate successivamente) oppure on line, direttamente sul sito del ministero del Lavoro al link www.redditodicittadinanza.gov.it tramite le credenziali Spid". È necessario procurarsi il proprio Isee, che è l'indicatore della ricchezza patrimoniale di una famiglia e che non dovrà superare i 9.360 euro (ma questo è solo uno dei criteri, che guardano anche al reddito familiare e al possesso di alcuni beni e acquisti).

Secondo le recenti dichiarazioni rilasciate dal ministro Di Maio, entro la prossima settimana dovrebbe essere ufficialmente operativo il sito web inerente al reddito di cittadinanza.

La nuova carta sarà distribuita da Poste. Inps che invierà una mail o un sms ai richiedenti per certificare l'accoglimento della domanda e, contestualmente, avviserà le poste che convocheranno il beneficiario. Intanto il leader del M5s si scaglia contro le Regioni, dopo che il Pd ha presentato un'interrogazione urgente in Parlamento per chiedere chiarimenti sui cosiddetti "navigator", ovvero coloro che avrebbero il compito di seguire personalmente il beneficiario del reddito nella ricerca di un lavoro. Attenzione però: i soldi del reddito dovranno essere spesi tutti, altrimenti il mese successivo l'assegno sarà decurtato del 20%. Le 780 euro dunque spettano solo a chi vive in affitto. Nel primo mese sarà solo un sito informativo. È possibile prelevare fino a 100 euro in contanti per i single e fino a 210 euro per le famiglie numerose.

Ovviamente si paga una piccola commissione alle poste.

Requisiti di cittadinanza: uno dei presupposti necessari per poter richiedere l'erogazione del reddito di cittadinanza è, appunto, il possesso della cittadinanza italiana o in un Paese membro dell'Unione europea. Bisogna avere un ISEE inferiore ai 9360 l'anno, un patrimonio immobiliare diverso dalla prima casa inferiore ai 30mila euro e un patrimonio finanziario non superiore ai 6mila. E così pure chi ha un'auto di cilindrata superiore ai 1600 cc (o una moto di cilindrata superiore ai 250 cc) immatricolate due anni prima. La prima offerta dovrà arrivare entro 100 km di distanza dalla residenza nei primi sei mesi di fruizione del beneficio; se questa viene rifiutata la seconda può arrivare entro i 250 km.

Anche chi avvia un'attività autonoma può fruire del reddito per i primi sei mesi. "I 780 euro mensili potrebbero scoraggiare dal cercare un impiego considerando che in Italia lo stipendio mediano dei giovani under 30 si attesta a 830 netti al mese", ha detto Pierangelo Albini, direttore dell'area Lavoro e Welfare di Confindustria. Ecco il percorso a tappe che scandirà il calendario per la partenza del reddito di cittadinanza.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE