Influenza, Iss: Da inizio stagione 39 morti

Barsaba Taglieri
Febbraio 3, 2019

Atteso il picco influenzale, malattia che da inizio stagione ha già messo a letto oltre 3 milioni e mezzo di italiani. Così Funews-Italia, il report dell'Istituto Superiore di Sanità. Ad oggi sono pervenute 26 segnalazioni di complicazioni legate all'influenza. Il livello di incidenza, in questa settimana, è pari a circa 12 casi per mille assistiti. I più colpiti sono i bambini. Come pure resta fuori chi magari viene ricoverato per una polmonite, anche se scaturita dall'influenza - assicura Maria Corongiu, segretario regionale della Fimmg (Federazione italiana medici generici) del Lazio -.

Da ottobre sono 39 le persone morte a causa dell'influenza, 191 i ricoverati in terapia intensiva, tra cui anche 4 donne in gravidanza.

Il 60% dei casi gravi è di sesso maschile e l'età mediana è di 60 anni. In esso viene specificato che la maggior parte di decessi e casi gravi si è verificato in soggetti di età pari o superiore a 50 anni, e l'84% dei casi risultava non vaccinato. Tra di esse, sono stati segnalati cinque decessi, in quattro soggetti anziani con patologie pregresse ed in un adolescente. per tre di questi la tipizzazione del virus ha portato all'identificazione del ceppo A H3N2 e per due l'A H1N1. Come riporta il bollettino FluNews-Italia. Stando alle rilevazioni, in effetti quest'anno il numero di casi è aumentato costantemente ma l'ascesa è stata più lenta rispetto agli anni passati facendo segnare un brusco innalzamento nelle ultime settimane. "Non possiamo sapere se questo sia riconducibile a uno spostamento in avanti del picco, che dunque potrebbe arrivare nelle prossime settimane, oppure se i dati di incidenza cominceranno ad entrare entro breve in una fase discendente".

Sempre durante la 4^ settimana del 2019, circa il 68% dei casi di sindrome simil-influenzale riferisce di non essere stato visitato da un medico del Servizio sanitario nazionale, ma i contagiati riferiscono di aver avuto una sindrome simil-influenzale.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE