I tre giorni della merla

Bruno Cirelli
Gennaio 31, 2019

Ancora non sappiamo se è "Big snow" o meno. Gennaio era scherzoso e un po' invidioso della merla, assai ammirata per il suo grande becco giallo e per le penne bianchissime, pertanto Gennaio si divertiva a tormentarla. Il detto popolare non sarebbe però confermato dalle ultime statistiche degli anni passati, complice anche il cambiamento climatico che ha totalmente stravolto il classico susseguirsi delle stagioni. E questa mattina la Piana si è risvegliata o si sta risvegliando "imbiancata".

I Giorni della Merla che iniziano oggi 29 gennaio si apprestano ad essere davvero i più freddi dell'anno, anche a Roma e nel Lazio?

Il freddo gelido e tenace durò tre giorni: il 29, il 30 e il 31 gennaio. Ci sono due leggende ed entrambe ovviamente hanno per protagonista una merla. Anche quest'anno, proprio nel corso di questo breve periodo, non è prevista nessun'ondata di gelo storica ma farà molto freddo tant'è che arriverà la neve in pianura sull'Italia Centro-Settentrionale, tra domani e venerdì con accumuli localmente abbondanti specie sulle regioni Occidentali (Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna). Le ultime previsioni meteo indicano come la parte più attiva della perturbazione tenda lentamente a spostarsi verso nord.

Una famosa leggenda narra di una merla si vantava di avere delle belle piume bianche e candide come la neve. Così un anno la merla decise di fare provviste e non uscire fino alla fine del mese che allora era di 28 giorni. E fu così che i merli divennero tutti neri. Entrambe le leggende provano a spiegare il dimorfismo sessuale nei merli dove il maschio è nero con becco giallo e la femmina grigia con becco scuro. Gennaio rimase scontento di questo comportamento e per vendicarsi, si rivolse al fratello Febbraio che aveva 31 giorni, di prestargliene tre.

L'impresa risultava impossibile a causa della grandezza e del peso dell'arma, ma grazie alle temperature bassissime degli ultimi giorni di gennaio, il fiume diventò una lastra di ghiaccio e ciò permise al cannone di farlo attraversare, arrivando con successo all'altra sponda.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE