Ricerca Airc: sabato arance nelle piazze (ecco quelle del Levante)

Barsaba Taglieri
Gennaio 27, 2019

Si tratta, infatti, di arance rosse italiane che contengono gli antociani, pigmenti naturali dagli eccezionali poteri antiossidanti, e circa il quaranta per cento in piu' di vitamina C rispetto agli altri agrumi. Fiore all'occhiello della campagna è quest'anno il crescente numero di scuole -circa 40 Istituti di ogni grado e indirizzo- che, grazie alla sensibilità dei propri insegnanti e alla disponibilità di bambini, ragazzi e delle loro famiglie distribuiranno oltre 4.400 reticelle di arance nelle giornate di venerdì 25 e sabato 26 gennaiopartecipando al programma educativo "Cancro Io ti boccio" per la prevenzione e una sana alimentazione. I volontari, inoltre, consegneranno una guida con informazioni sulla prevenzione, insieme a ricette firmate da chef come Moreno Cedroni e Carlo Cracco. Con un contributo di 9€ sarà possibile ricevere una reticella di 2.5Kg di arance; e aggiungendo 1€ si potrà avere la pratica shopper da usare ogni giorno. "Per ridurre il rischio di ammalarsi di cancro l'indicazione è non fumare o smettere subito nel caso si sia già iniziato". Alcuni tipi di tumore - in particolare quelli che interessano esofago, stomaco e intestino - sono infatti più sensibili agli effetti dell'alimentazione. Il fumo è il fattore di rischio evitabile che più incide sulla salute. La conferma è arrivata nel tempo da grandi studi internazionali come Epic (European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition) che per oltre vent'anni ha osservato le abitudini alimentari dei cittadini europei. Un'alimentazione salutare da sola, però, non basta.

Il Liceo Galilei, con altre 700 scuole in Italia, anche quest'anno si colora d'arancio per raccogliere nuove risorse da destinare al lavoro dei ricercatori dell'Airc e per promuovere l'importanza dei corretti stili di vita nel prevenire il rischio di cancro. Accanto a lei Davide, giovane volontario abruzzese, che scenderà in piazza per sostenere concretamente i ricercatori che ogni giorno lavorano per rendere il cancro sempre più curabile.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE