Morti e feriti per bombe in una chiesa nel sud delle Filippine

Bruno Cirelli
Gennaio 27, 2019

Due bombe sono esplose in una cattedrale sull'isola di Jolo. Lo ha reso noto la polizia locale.

A Capodanno un'altra esplosione nella città filippina meridionale di Cotabato aveva ucciso due persone e ne aveva ferite altre 35. Il bilancio non è ancora definitivo. "Il movente è sicuramente il terrorismo: sono persone che non vogliono la pace", ha detto Besana. La prima bomba è scoppiata sulla porta della cattedrale di Jolo. Si tratta di quattordici civili e sette militari. Foto diffuse sui social media mostrano i corpi delle vittime tra le macerie in una strada affollata, fuori dalla cattedrale di Nostra signora del Monte Carmelo, già bersaglio di bombe in passato. Rafforzata la vigilanza in tutti i luoghi di culto. Truppe in assetto da guerra hanno transennato la strada principale che porta alla chiesa, mentre i feriti portavano i corpi delle vittime e i feriti all'ospedale. Cinque soldati e 12 civili sono stati uccisi mentre altri 57 sono rimasti feriti, ha aggiunto. Il referendum, nonostante sia stato approvato dalla maggior parte dei musulmani residenti nella zona, è stato invece respinto dai fedeli della provincia di Sulu, dove si trova la cattedrale.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE