L'estrema destra si raduna fuori da Auschwitz

Bruno Cirelli
Gennaio 27, 2019

Raduno dell'estrema destra polacca fuori dal campo di sterminio nazista di Auschwitz e proprio nel giorno della Memoria. Circa 45 persone, capeggiate dall'attivista Piotr Rybak, hanno innalzato bandiere con le scritte "Auschwitz-Birkenau - Made in Germany", oltre che lo stemma nazionale polacco, e hanno tentato di entrare campo dove era in corso la cerimonia di ricordo delle vittime con alcuni sopravvissuti. E l'attivista leader Piotr Rybak, (tristemente) famoso per aver bruciato un fantoccio che rappresentava un ebreo, ha preso la parola: "È ora di combattere contro gli ebrei e liberare la Polonia!"

Secondo quanto riportano i media locali, il gruppo è giunto da Breslavia in ordine sparso e per questo per le forze dell'ordine è stato impossibile intercettarli prima dell'arrivo ad Auschwitz.

La cerimonia di ex prigionieri di Auschwitz è andata comunque avanti all'interno nell'ex campo di sterminio nazista. Il campo fu liberato dalle forze sovietiche il 27 gennaio 1945.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE