Salvini: "Ho scritto al governo olandese e stiamo indagando sulla Sea Watch"

Bruno Cirelli
Gennaio 26, 2019

Nel 2017, il ministro dell'Interno Minniti valutò l'ipotesi di non consentire l'accesso ai porti alle Ong che non battevano bandiera italiana. Matteo Salvini invece aveva spedito direttamente "una lettera al governo olandese, in cui viene ufficialmente incaricato di occuparsi dell'imbarcazione e degli occupanti". "Sono in corso esami sul comportamento corretto o scorretto di questa ong". "L'Olanda e' giusto che dica qualche cosa, ma in primis dovrebbe essere Macron a dire 'venite dalla mia parte'", conclude il ministro. Di Maio ribadisce su Facebook la sua posizione, conferma la disponibilità al supporto medico e sanitario e punta ancora ai Paesi Bassi: "Questa nave, come vedete in foto, batte bandiera olandese e si trova ora a pochi chilometri dalle coste italiane". Per questo ritengo opportuno convocare immediatamente l'ambasciatore olandese e chiedergli che intenzioni abbia il suo governo. "Pronti a mandare medicine, viveri e ciò che dovesse servire, ma porti italiani sono e resteranno chiusi", ha scritto Salvini su Twitter.

Il Procuratore dei minori chiede, quindi, ai ministri Salvini e Toninelli che "i minorenni extracomunitari a bordo della nave Sea watch 3 possano sbarcare per essere collocati nelle apposite strutture per minori stranieri". Siracusa e Napoli aprono i porti. E' uno dei passaggi della nota inviata dall'amministrazione comunale di Napoli, guidata da de Magistris, al comandante della Sea Watch.

Pronta la razione la Salvini: "Non c'è alcun desiderio di sequestrare i 47 immigrati della Sea Watch". Non vediamo l'ora di farli arrivare, sani e salvi, in altri paesi europei.

Intanto in un appello all'Europa, più di 36mila persone che hanno finora aderito alla petizione lanciata online su 'change.org', chiedono un porto sicuro per la nave di Sea-Watch che dal 19 gennaio scorso vaga per il Mediterraneo in tempesta. Diritti che, sottolinea la procuratrice Ajello, "vengono elusi a causa della permanenza a bordo della nave" dove sono "costretti a situazione di disagio fino a quando la situazione politica internazionale non sarà risolta" con "grave violazione dei loro diritti".

La nave è ancorata a un miglio al largo delle coste di Siracusa. Sull'immunità? Ho dormito benissimo, non ho bisogno di protezioni io ho applicato la legge da ministro, ho applicato la Costituzione sulla difesa della Patria, se dovrò essere processato su questo lo deciderà liberamente il Senato. "Mediterranea ricorda a tale proposito che tra queste persone vi sono anche almeno otto minori non accompagnati e diffida il Governo dall'assumere qualsiasi iniziativa che possa risultare lesiva dei loro diritti soggettivi". Inoltre, secondo quanto riporta Sergio Scandura di Radio Radicale, la procura del tribunale per i minorenni di Catania ha richiesto lo sbarco immediato dei minorenni a bordo della nave.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE