Open Fiber e Nokia insieme per la banda larga nei piccoli comuni

Paterniano Del Favero
Gennaio 26, 2019

Lo si legge in una nota della Corte di giustizia europea.

Tramite un comunicato stampa ufficiale di Nokia, è stato annunciato che l'azienda sosterrà Open Fiber nello sviluppo della fibra FTTH nelle piccole città e nelle aree rurali.

Nokia sarà responsabile del progetto completo che comprende la fornitura di prodotti, servizi e software necessari per progettazione, realizzazione, messa in opera e supporto dell'infrastruttura di rete attiva basata sulla tecnologia Gpon e le sue future evoluzioni. L'impiego di nuove tecnologie consentirà di ottenere le massime prestazioni e velocità fino a 1 Gigabit al secondo (Gbps) in linea con la visione dell'Ue della Gigabit Society.

Open Fiber, si ricorda, è solo un operatore wholesale.

Rimanendo in argomento, segnaliamo che Infratel Italia, a seguito dell'approvazione dei relativi progetti esecutivi e nell'ambito delle prime due gare per la realizzazione di infrastrutture a banda ultralarga nelle aree bianche del Paese, al 15 gennaio 2019 ha emesso 1277 ordini di esecuzione, di cui 990 relativi a copertura di Comuni in fibra ottica e 287 relativi a copertura di tipo wireless (FWA) per un importo di oltre 513 milioni di euro. Anche se le trattative per l'accordo di fusione erano già in corso dopo la preselezione da parte dell'amministrazione aggiudicante e prima della presentazione delle offerte, gli effetti di tale operazione si sono limitati ad un aumento del patrimonio della società incorporante (OpEn Fiber), integrandolo con quello dell'incorporata (Metroweb).

Abbiamo scelto Nokia come nostro partner per la fornitura dei servizi Gigabit nei clusters C e D e per spianare la strada ai futuri sviluppi ed alle opportunità offerte dalle tecnologie banda ultra-larga. "Siamo certi che la notevole esperienza di Nokia nelle reti fisse ci consentirà di realizzare una rete efficiente che impiega i prodotti e le tecnologie più all'avanguardia", ha dichiarato Stefano Paggi, Direttore Network & Operations di Open Fiber.

"Con le soluzioni Nokia saremo in grado di offrire servizi a 10 Gigabit per secondo (Gbps) e in futuro a 40 Gbps sulla rete di accesso".

Grande soddisfazione anche da parte di Alessandro Manno, responsabile di Global Enterprise in Italia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE