Il Papa lancia una app per pregare, si chiama click to pray

Bruno Cirelli
Gennaio 26, 2019

L'app, disponibile per iOS e Android, è un modo per pregare insieme, anche distanti da centinaia di chilometri e offre la possibilità di pregare anche insieme a Papa Francesco che ha, all'interno del sistema, un proprio profilo. Oltre all'app, è stato lanciato anche un sito web disponibile in sei lingue dove ognuno può condividere, se registrato, le sue preghiere con gli altri.

Papa Francesco, dall'inizio del suo pontificato nel 2013, non ha mai smesso di credere della comunicazione e anche nei nuovi strumenti digitali, molto amati dai più giovani. Per la Giornata Mondiale della Gioventù l'app avrà anche una specifica sezione multimediale per la preghiera e la meditazione del Rosario per la Pace.

Un invito dunque rivolto ai giovani, a chi naviga in rete, a chi vuole pregare insieme fatto presentando all'Angelus la piattaforma ufficiale della Rete Mondiale di Preghiera del Papa: "Click To Pray".

Mentre Papa Francesco stava spiegando il nuovo progetto, gli si è affiancato alla finestra dello studio Padre Frederic Fornos con un tablet, e il Papa - telecamere puntate su di lui - con un tocco sull'app Click To Pray ha inserito nella piattaforma l'intenzione di preghiera inaugurando così il progetto.

Nel menu sottostante si trovano diverse opzioni: "Prega ogni giorno", che permette di impostare un calendario di preghiera personalizzato tra mattina, pomeriggio e notte e contenente diverse informazioni come il santo del giorno e il numero di utenti che hanno pregato fino a quel momento.

Non di Tweet, post o stories è popolato il servizio: gli utenti di ClickToPray sono invitati a condividere le proprie preghiere, alle quali altri utenti potranno esprimere vicinanza premendo il pulsante "prega".

"Prega con il Papa" illustra la preghiera mensile da recitare, su proposta diretta del pontefice: scorrendo in basso si trovano una selezione di liturgie brevi da recitare, una vera e propria playlist per la santità.

La app "Click To Pray", nata su iniziativa della "Rete Mondiale di Preghiera del Papa, del Movimento Eucaristico Giovanile, con la collaborazione di Vatican Media, il canale televisivo e radiofonico della Santa Sede, è disponibile per iOS e Android".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE