Influenza e febbre alta, muore ragazzo di 14 anni

Barsaba Taglieri
Gennaio 25, 2019

Quando il ragazzo, originario di Musano di Trevigiano, ha presentato i primi sintomi della malattia - febbre alta e forte mal di testa - i genitori lo hanno portato immediatamente in ospedale, preoccupati per il suo stato di salute. Ma i medici dell'ospedale di Montebelluna li hanno convinti a riportare il figlio a casa, rassicurandoli e dicendo loro che si trattava di un semplice influenza.

Una cura che non aveva avuto alcun effetto, tanto da costringere i genitori di Luigi a chiamare un'ambulanza. Ricoverato lunedì in gravissime condizioni al Ca' Foncello di Treviso, è morto ieri. Il virus avrebbe aggravato la situazione provocando l'infarto. La Procura di Treviso ha stabilito che sul corpo del giovane venga eseguita un'autopsia per fugare ogni dubbio sulla reale causa della morte.

Luigi, che lascia una sorellina di 10 anni, oltre a mamma e papà, era un grande appassionato di calcio e giocava nella squadra di Ponzano. "Ancora un brusco aumento del numero di casi di sindrome influenzale, soprattutto nella fascia di età pediatrica sotto i cinque anni in cui l'incidenza è passata da 16 a 28 casi per mille assistiti nell'ultima settimana", si legge nel bollettino. Gli italiani rimasti a letto nella scorsa settimana sono stati circa 571mila e la settimana precedente 431 mila, per un totale, dall'inizio della sorveglianza, di circa 2.837.000 di casi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE