Messico, esplosione in un gasdotto: venti morti e 60 feriti

Bruno Cirelli
Gennaio 19, 2019

Prima il boato, poi le fiamme, il fumo e le grida. È stato lui a denunciare che, quando è avvenuta l'esplosione, alcune persone stavano cercando di rubare la benzina che usciva da alcune perdite del gasdotto. Sui social sono state postate foto, immagini e video di persone bruciate vive.

I soccorritori hanno isolato l'area.

Fayad ha twittato che il governo locale sta coordinando gli sforzi per i soccorsi e ha indicato che aiutare i feriti ha la massima priorità. Dal canto suo, la compagnia petrolifera statale Pemex ha confermato con un post su Twitter che la conduttura era stata perforata illegalmente.

"Invito l'intera popolazione a non essere complice del furto di carburante - è l'appello su Twitter di Fayad - Questo, oltre ad essere illecito, mette la vostra vita e le famiglie a rischio". "Quello che è successo oggi a Tlahuelilpan non dovrebbe essere ripetuto", ha aggiunto. Il presidente messicano Andres Manuel Lopez Obrador, in un tweet, ha parlato di una "grave situazione".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE