"Volevi che non fossi mai nata": una bambina compie un gesto estremo

Bruno Cirelli
Gennaio 12, 2019

Si tratta della storia di una ragazzina di soli 10 anni, della quale non è stato diffuso il nome.

Bambina suicida lascia una terribile lettera alla mamma.

A rendere ancora più inquietante l'estremo gesto di questa piccina sono le parole con cui la giovanissima ha detto addio alla vita.

La bimba si è impiccata lo scorso 6 gennaio, nel giorno del Three Kings Day, o "El Dia de Reyes", un festival popolare messicano caratterizzato dallo scambio di doni: la ricorrenza rappresenta l'apice del periodo natalizio e commemora i tre saggi che hanno viaggiato da lontano, portando doni per il piccolo Gesù bambino. Voglio chiedere a mia madre di stare tranquilla e di non lavorare molto, il regalo migliore che posso chiedere è la sua felicità. "Sono io il motivo per cui papà è andato via di casa e spero che un giorno ti ricordi di me e quando sarai in cielo, finalmente, mi abbraccerai".

Penso che il miglior regalo per i Re Magi sia se mi uccido.

Parole forti, che hanno distrutto la bimba fino alla decisione di farla finita per rendere la madre "più felice: "Dicevi sempre che volevi che non fossi mai nata".

I vicini non si erano mai accorti del fatto che la piccina avesse problemi. Le autorità locali stanno indagando su quanto accaduto e avrebbero confermato la causa del decesso come strangolamento per impiccagione. "Queste diffamazioni nei confronti di un angelo che non c'è più e non si può difendere e queste motivazioni così brutte se le possono tenere per loro", ha proseguito Imma.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE