Mertens, possiamo vincere Europa League

Rufina Vignone
Gennaio 11, 2019

Nel corso di un'intervista a Radio Kiss Kiss, Dries Mertens è tornato a parlare dei cori razzisti indirizzati al suo compagno di squadra nel corso di Inter-Napoli del 26 dicembre. In squadra abbiamo talenti assoluti.

Per Mertens difficile raggiungerla almeno a breve: "Sicuramente hanno una grande potenza economica ed è difficile per tutte poter competere". Sulla sfida di Coppa Italia contro il Sassuolo: "Un avversario difficile". Di certo manca un intero girone e proveremo ad avvicinarci alla Juventus. Sono qui da 6 anni, la gente mi ha dato un affetto enorme e mi ha adottato come un napoletano vero. "Sono felice di tutto questo amore che mi ha aiutato a maturare soprattutto come uomo". Ancelotti recita il ruolo del buon padre: "È più tranquillo rispetto a Sarri cui faccio gli auguri per il compleanno, ci chiede anche consigli sui ristoranti - ha scherzato Mertens ai microfoni di Kiss Kiss -". Oltre a questo sono cresciuto anche sotto il profilo tecnico. Koulibaly è un fratello per me, a Milano l'ho visto male: "gli sembrava che avessimo perso per via del razzismo di cui era stato vittima e non si dava pace".

"Sono sicuro che possiamo vincere l'Europa League".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE