Allegri: "Sul razzismo ci si riempie la bocca di slogan"

Rufina Vignone
Gennaio 11, 2019

Dopo la lunga sosta, i bianconeri sono pronti ad affrontare il primo impegno del 2019, la gara esterna contro il Bologna valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia in scena domani sera al Dall'Ara. Tuttomercatoweb segue live la conferenza stampa. E ci prepareremo al meglio per la gara di mercoledì contro il Milan.

Da domani al - speriamo - il 1 giugno ci giochiamo la stagione. Dobbiamo fare una partita seria. Ci deve aiutare a preparare al meglio la sfida di mercoledì. E lancia la sfida: "In questi primi quattro mesi i ragazzi hanno ottenuto delle belle vittorie ma non abbiamo ancora portato a casa niente. Cristiano e Mandzukic lavorano più nella profondità e nella fase realizzativa che nella costruzione".

FORMAZIONE - L'allenatore bianconero dà qualche indicazione sulla formazione: "Domani Kean potrebbe giocare dall'inizio". A destra giocherà De Sciglio, a sinistra Alex Sandro o Spinazzola. Bonucci gioca di sicuro, Pjanic vediamo.

Prima la Coppa Italia, poi tutto il resto.

VIOLENZA E RAZZISMO - "Abbiamo gli strumenti per poter andare a prendere chi si comporta male. In Italia hanno paura di prendere decisioni importanti, perché si ha paura di essere impopolari". Quali sono le novità? A noi hanno detto di giocare lì e andiamo. Se non sbaglio, e se non ho cattiva memoria, chi tirò la banana a Sterling non può più entrare negli stadi. Mettiamo che c'è un rigore e iniziano i buu razzisti.

" Tutti si riempiono la bocca e farebbero meglio a stare zitti, poi facciano cosa gli pare". E sulla Supercoppa in Arabia Saudita sottolinea: "Io non sono un politico ci sono già tanti bravi..." Guardiamo anche i lati positivi delle cose, ci sono stati dei passi in avanti verso le donne in quel Paese. "Mi sembra che l'Italia abbia rapporti anche economici con l'Arabia, ci hanno detto di giocare e andiamo a giocare". Ha giocato meno partite in Nazionale e qualcuna in più della stagione precedente in campionato. Cristiano invece giocherà, ma vediamo quando, come e perché. Le partite inglesi le guardo sempre volentieri. "Ora però bisogna pensare solo al Bologna".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE