PGA Tour: Woodland scappa, recupera Molinari

Rufina Vignone
Gennaio 9, 2019

Xander Schauffele vince il Sentry Tournament of Champions e conquista il 4/o titolo in carriera sul PGA Tour. Lo statunitense chiude davanti a tutti con un punteggio di 269 (72 67 68 62, -23) il torneo giocato al Plantation Course di Kapalua nell'isola di Maui alle Hawaii. Dietro a lui c'è Gary Woodland, che si deve accontentare della seconda piazza con il punteggio di 270 (-22). Francesco Molinari, ammesso alla gara per aver vinto nel 2018 il Quicken Loans National, ha iniziato e terminato con un bogey e in mezzo ha messo due birdie per il 73 (par).

"Sono senza parole, ancora non riesco a crederci". 8 birdie, 2 eagle ed un solo bogey permettono all'americano di imporsi nella kermesse riservata ai vincitori di tornei della passata stagione. Schauffele sale al comando della FedEx Cup e guadagna il 6/o posto nella classifica mondiale. Al terzo posto con 274 (-18) Justin Thomas, al quarto con 277 (-15) Dustin Johnson, che difendeva il titolo, Marc Leishman e Rory McIlroy, al settimo con 278 (-14) Bryson De Chambeau e all'ottavo con 279 (-13) Jon Rahm. Solo 24/o Koepka (288, -4), con Francesco Molinari 27/o (291, -1).

Il 2019 del golf regala subito sorprese e nuovi sorpassi in vetta, con Justin Rose che senza nemmeno giocare approfitta del deludente 24° posto di Brooks Koepka nel Sentry Tournament of Champions per tornare leader mondiale. E' l'ennesimo capovolgimento tra il britannico e l'americano, che per difendere il primato avrebbe dovuto ottenere un piazzamento nella Top 8 sfumato per via di un torneo giocato al di sotto delle attese.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE