Migranti, l’Europa pronta ad accogliere. Malta alza la posta

Bruno Cirelli
Gennaio 8, 2019

Sul tema si è anche espresso il Monsignor Guerino di Tora presidente di Migrantes la Fondazione della Cei che ha ribadito come di fronte una situazione del genere non ci si possa sentire con la coscienza a posto.

"Nelle ultime ore è intervenuto anche il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli che ha detto" Siamo pronti a dare una lezione all'Europa accogliendo donne e bambini a bordo delle navi Sea-Watch3 e Prof Albrecht Penck, ma tutta la Ue deve farsi carico del problema, a partire da Germania e Olanda, Paesi le cui bandiere sventolano sulle due imbarcazioni".

"Dobbiamo trovare un equilibrio tra l'aspetto umanitario e la sicurezza nazionale".

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli. E restano chiusi i porti italiani: "non arriveranno in Italia" ribadisce Matteo Salvini. "No, questo non è quel che succederà", ha sottolineato. Poi in una diretta Facebook ha aggiunto che "Su questa scrivania ho firmato il permesso di arrivare in Italia a centinaia di donne e bambini riconosciuti in fuga da associazione serie e che avranno in Italia il loro futuro". Grazie a questo traffico gli scafisti comprano armi e droga; io non sarò complice di chi vende a esseri umani per poi comprare armi e droga.

Se si fosse accettato di far sbarcare le navi delle due ONG sin dall'inizio senza chiarimenti, i bulli avrebbero vinto, mentre i paesi come Malta che rispettano le leggi e salvano vite, sarebbero finiti per essere le vittime, ha detto il Primo Ministro. Le "ong non hanno obbedito a indicazioni precise impartite". I due interventi sono avvenuti in acque libiche, toccava dunque a Tripoli agire. Un'odissea che ormai dura da più di quindici giorni e che sembra infinita per le 42 persone che sono a bordo dell'imbarcazione.

Nuove polemiche sulla questione migranti, dopo che non è stata risolta la questione dei 49 migranti salvati nel Mediterraneo già oltre due settimane fa e bloccati sulle due navi delle organizzazioni umanitarie Sea Watch e Sea Eye. Da un lato Di Maio ha aperto alla possibilità di accogliere una parte dei migranti, ma il ministro dell'Interno Salvini frena. "Darò mandato alle strutture del mio ministero di valutare eventuali accertamenti di natura disciplinare visto che nessuna Autorità di sistema portuale italiana può arrogarsi prerogative che travalicano le sue funzioni amministrative".

Nel frattempo superano quota 9mila le proposte di aiuto giunte al Comune di Napoli, in seguito all'appello lanciato dal sindaco Luigi de Magistris.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE