Lotteria Italia, crolla anche in Umbria il numero dei biglietti venduti

Ausiliatrice Cristiano
Gennaio 6, 2019

Per l'edizione 2018 i tagliandi staccati sono stati 116.560, con un calo del 24,8% che va ben oltre il -19,1% registrato a livello nazionale. Il dato di Parma è pari a 76.160 (-18,5%), Modena scende a 84.700 (-23,8%), Piacenza a 46.230 (-15,9%) mentre Ravenna è la provincia dove in assoluto sono stati venduti meno biglietti: 36.840 (-20,7%). Quest'anno il prezzo è rimasto immutato e il mancato appeal del "grattino", prodotto di successo radicato nelle abitudini degli italiani, ha finito per penalizzare la vendita.

Tra le città, riferisce Agipronews, Napoli rimane al primo posto nelle vendite, ma con un calo comunque evidente: 295.790 i tagliandi staccati in città e provincia (-19%). I numeri di serie dei biglietti vincenti dei premi di terza categoria saranno pubblicati su questa pagina a partire dalle ore 20:35 contestualmente all'estrazione effettuata in seduta pubblica presso la sede dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Piazza Mastai, alla presenza della Guardia di Finanza e dei rappresentanti di categoria dei consumatori. Un dato in calo del 19,8% rispetto alla passata edizione, quando si registrò una performance da 830.220. A chiudere è Benevento, con un calo più contenuto: 20mila tagliandi e -17,9%.

In generale, nella regione il punto più alto degli ultimi dieci anni è stato toccato nel 2009 (quando la Lotteria era abbinata a "Affari tuoi"), con quasi 1 milione di biglietti. Il punto più basso prima di quest'anno si era registrato nel 2012 ("La Prova del Cuoco"), con 704 mila tagliandi venduti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE