IPhone XS Max è esploso nella tasca di un uomo in Ohio

Geronimo Vena
Gennaio 2, 2019

Era un po' di tempo che non si sentiva parlare di esplosione di prodotti tecnologici.

Apple affidandosi a Foxconn riuscirà ad essere molto più competitiva, anche perché eviterà di pagare i cospicui dazi applicati dal governo indiano sull'importazione non solo degli smartphone, ma anche delle sue componenti. Per questo Apple sembra aver deciso di produrre in loco anche gli iPhone di ultima generazione, anche se al momento si parla solo ed esclusivamente dell'iPhone X.

Da qui, ha provato a mettersi telefonicamente in contatto con l'assistenza di Apple Care e, dopo aver dovuto inviare foto del dispositivo esploso e dei relativi danni procurati, l'unica risposta data da Apple è stata quella di un nuovo iPhone sostitutivo. Ricordiamo come sul mercato indiano siano presenti solo l'iPhone SE e l'iPhone 6S, ma con questa novità nell'ambito della produzione indiana si potrà finalmente puntare anche su dispositivi più recenti e performanti dal punto di vista tecnologico.

La cosa più inquietante in questa storia è che Apple sembra essere totalmente all'oscuro di ciò che potrebbe aver causato la combustione spontanea della sua nave ammiraglia. L'uomo ha prima iniziato a sentire un cattivo odore di bruciato provenire dalla sua tasca posteriore per poi sentire un sempre crescente calore. Josh Hillard ha annunciato che vuole portare il caso in tribunale, compreso il rimborso dei suoi vestiti carbonizzati e del suo pacchetto telefonico, reso di fatto inutilizzabile.

Ancora problemi per Apple, che dopo il successo di iPhone X ed iPhone 8 non riesce proprio a far decollare le vendite degli ultimi dispositivi immessi nel mercato, con un design già visto ed ormai vecchio ed obsoleto, che il mercato non vede di buon occhio.

L'utente si è subito recato presso un Apple Store per richiedere la sostituzione del device. Restate in attesa per ulteriori aggiornamenti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE