Rimini, muore a dieci anni per le conseguenze di una peritonite

Barsaba Taglieri
Dicembre 28, 2018

Il vescovo ha elogiato la scelta della famiglia di donare gli organi del piccolo.

Federico era stato ricoverato all'Ospedale Infermi di Rimini il 13 dicembre, con febbre molto alta. Il ragazzino è morto di peritonite dopo 10 giorni di agonia. Una tragedia che ha sconvolto i genitori del bambino ma anche suo fratello, sua sorella e i tanti familiari e amici del piccolo Federico. "Abbiamo deciso così, perché almeno Federico potrà salvare altre vite", racconta il papà, Matteo, come riporta Il Resto del Carlino. Tutta la città di Rimini è sconvolta per l'accaduto. Nonostante questo, i genitori sono riusciti a prendere una decisione coraggiosa: la donazione degli organi del bambino. Il fegato di Federico è già stato trapiantato su un piccolo paziente di Modena. I reni invece sono stati destinati a Milano e Treviso. All'inizio i i medici pensavano ad una forma di influenza virale. Cornee, fegato e i reni sono stati espiantati per regalare una speranza ad altri malati.

Purtroppo, però, le sue condizioni hanno continuato a peggiorare e il quadro clinico si è compromesso gravemente.

"Federico mi manca terribilmente, fino all'ultimo istante abbiamo sperato che potesse farcela". La famiglia è molto conosciuta a Rimini.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE