Xiaomi Play: trapela online il primo video hands on

Geronimo Vena
Dicembre 27, 2018

Xiaomi è un'azienda cinese di tecnologia e nello specifico di smartphone che sta aumentando notevolmente le proprie vendite di cellulari e wearable, grazie ai prezzi molto inferiori rispetto alle concorrenti.

Nelle ultime settimane sono comparsi online parecchi rumor relativi al presunto successore del flagship low-cost Xiaomi PocoPhone F1, smartphone che ha convinto sin da subito critica e pubblico soprattutto per il suo ottimo rapporto qualità/prezzo. Un'opera mastodontica non solo dal punto di vista della grandezza, ma anche da quello tecnico: eh sì, perché le difficoltà maggiori ci sono state quando i tecnici hanno dovuto sincronizzare tra loro tutti i devices fino a formare una sorta di maxi schermo a forma di albero di Natale. La sincronizzazione, dopo le 12 ore di lavoro, è avvenuta al 100% (e un po' il record sta anche in questo) senza aver registrato neanche un piccolissimo ritardo tra i devices posizionati nella parte più alta e più bassa dell'opera. Non si tratta di un elemento che può passare inosservato, visto che è inserito anche il Turbo Processor, capace di garantire delle prestazioni elevate. La RAM (LPDDR4x) ammonta a 4 GB, mentre lo storage (eMMC 5.1) arriva a 64 GB, ma guadagna ulteriori 256 GB via microSD, e dispone mensilmente (in Cina) di 10 GB sul cloud. Sul retro ci sono il modulo fotografico (nell'angolo superiore sinistro) e il lettore di impronte digitali.

"Il display da 5,84" dovrebbe presentare una risoluzione full HD+ (1.080 x 2.280 pixel) ed il notch a goccia che potete osservare nell'immagine dal vivo riportata in galleria. Inoltre il device possiede una fotocamera frontale da 8 MP. La doppia fotocamera posteriore ha sensori da 12 e 2 megapixel, autofocus PDAF, flash LED, HDR e stabilizzazione elettronica delle immagini. Il sistema operativo è l'ormai noto Android 8.1 Oreo, personalizzato con interfaccia MIUI 10. Il suo costo in Cina è di circa 140 euro nelle tre variazioni di colore, che sono Twilight Gold, Fantasy Blue e Black.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE