Inter, guai per Nainggolan: assegni clonati e gioco d’azzardo

Rufina Vignone
Dicembre 21, 2018

Non se la passa bene Radja Nainggolan. Il centrocampista dell'Inter qualche settimana fa è andato dai carabinieri di Milano per sporgere denuncia, accompagnato da un uomo di fiducia della società nerazzurra. Serate al casinò che sarebbero molte e corpose le sue perdite.

Come raccontato ieri dall'edizione milanese de "La Stampa", Radja Nainggolan ha subito una truffa da una banda di professionisti, probabilmente con sede operativa nel Lazio e legata a una famiglia malavitosa, attiva in tutta Italia, nota per clonare i libretti degli assegni. La vicenda però ha svelato la passione per il gioco d'azzardo del giocatore perché l'assegno clonato era destinato a coprire una perdita al Casinò di Montecarlo risalente all'agosto scorso. Nelle mani dei magistrati ci sono anche le immagini riprese dagli istituti di credito dove sono stati effettuati i prelievi dalla banda.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE