Russiagate: condannato Cohen, ex-avvocato di Trump

Bruno Cirelli
Dicembre 13, 2018

L'ex avvocato personale di The Donald è stato condannato a tre anni di carcere da un giudice federale di Manhattan, con l'accusa di violazioni delle regole sui fondi della campagna elettorale, evasione fiscale e per avere mentito al Congresso.

Cohen ha ottenuto una pena inferiore a quella prevista dalle linee guida del ministero della giustizia per i reati contestatigli (da 4,5 a 5,2 anni).

Michael Cohen è stato condannato per aver utilizzato illecitamente fondi elettorali: l'accusa nei suoi confronti era di aver utilizzato denaro vincolato a spese elettorali per pagare le due donne - la modella Karen McDougal e l'attrice di film per adulti Stormy Daniels - affinché tenessero la bocca chiusa e non rivelassero pubblicamente le relazioni extraconiugali di Trump con loro. Era insieme emozionato e contrito Michael Cohen, quando - poco prima della sentenza di condanna - aveva letto in tribunale, spesso interrompendosi e con la voce incrinata, una sua dichiarazione. "Il mio compito era di coprire i suoi fatti sporchi", ha dichiarato Cohen. "E' il motivo per cui sono pagati", ha twittato. Cohen, secondo Jeannie Rhee, che fa parte della squadra di investigatori del procuratore speciale Robert Mueller, che indaga sulle ingerenze russe nelle scorse elezioni presidenziali statunitensi, ha "detto la veritá" e ha fornito informazioni "credibili" e "di valore" sui "legami tra la campagna elettorale (di Trump) e un governo straniero". "Dopo che Mueller avrà pubblicato il suo rapporto, ci saranno altre dichiarazioni con cui Cohen dirà la verità su Donald Trump".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE