Rino Gaetano, familiari contro la politica che sfrutta le sue canzoni

Ausiliatrice Cristiano
Dicembre 12, 2018

Niente è stato lasciato al caso quindi, men che meno la playlist che ha fatto da colonna sonora all'evento. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato l'utilizzo della famosissima "Ma il cielo è sempre più blu", diffusa in piazza del Popolo a Roma durante la manifestazione della Lega di sabato scorso. "Non ce l'abbiamo né con la Lega né con Matteo Salvini - dice Alessandro - E' solo stato l'ennesimo episodio che ci viene segnalato in questi anni e di cui siamo stufi". Fosse stato chiunque altro l'avremmo pensata allo stesso modo. Il ragazzo ha precisato come, nel corso degli anni, più volte è capitato che le canzoni di Rino Gaetano siano state strumentalizzate da diversi schieramenti politici. "Perché devono farsi forza usando lui e la sua musica?" ha infatti chiosato la donna. Non ci è mai piaciuto - incalza -.

"Noi non critichiamo nessun messaggio, ma ci sembra scorretto politicizzare la sua musica. E anche Rino non era d'accordo: è vero che alcune volte ha suonato alla Festa dell'Unità, ma lui è stato sempre e soltanto a favore del popolo e contro chi tradiva i suoi ideali" ha chiosato infatti Alessandro. A parlare sono i parenti del famoso cantante, scomparso il 2 giugno 1981, che - però - hanno sottolineato come non abbiano nulla contro il Carroccio, ma che la situazione sia diventata insostenibile.

La sorella di Rino ha contattato la Sony, con cui detiene i diritti dei brani del fratello, "per sapere se lo possono fare, se possono usare le sue canzoni così".

"Siamo stufi: le canzoni di Rino Gaetano non vengano più utilizzate dalla politica". "Sono la sorella, posso dire la mia?". E che comunque nelle manifestazioni si compila il borderò. "La nostra non è una questione di diritti perché non è quello che ci interessa". Il Cielo è sempre più Blu è stata scritta da Rino Gaetano nel 1975 ed è una delle più belle canzoni italiane.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE