Lazio e Sampdoria pareggiano 2-2 in un finale thriller all'Olimpico

Rufina Vignone
Dicembre 9, 2018

"Il gol al 99'?" Blucerchiati in vantaggio con Quagliarella, ma poi raggiunti nel secondo tempo da un gol di Acerbi. "Dopo il gol sono andato dai tifosi, mi hanno sballottato anche le mutande, ma questa è la gioia di un gol". Mancava un minuto alla fine della partita, probabilmente non dovevamo neanche rilanciare quel pallone, in 30 anni che sono nel calcio una situazione così non l'avevo ancora vista. Il nostro momento? Sono quattro pareggi non quattro sconfitte. Quando ormai i padroni di casa sembravano aver agguantato la vittoria, Riccardo Saponara ha firmato il 2 a 2 al 99′, regalando a Marco Giampaolo un punto che ormai sembrava impossibile da ottenere. "Ma ora abbiamo bisogno di una vittoria". C'è stata fortuna, non dobbiamo negarlo, però bisogna seguire l'energia.

La prima emozione della partita è targata Lazio, con Immobile che si vede annullare un gol al 13′: su una sbavatura difensiva della Sampdoria, Caicedo serve il bomber che mette in rete, ma partendo da posizione di fuorigioco.

Infine un commento sulla prestazione dei suoi uomini: "Parolo e Milinkovic sono bravi negli inserimenti, io posso fare solo i complimenti a quelli che sono entrati nella ripresa". Il cambio di Luis Alberto arriva al 76': l'ingresso dello spagnolo vede anche il passaggio al 4-3-1-2. Con una partita così - ha concluso l'allenatore biancoceleste -, con questi numeri schiaccianti, devi vincere.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE