Lavoro nero, M5S: "Renzi e il padre gestivano lavoratori senza contratto"

Paterniano Del Favero
Dicembre 5, 2018

Lo si apprende da fonti interne al Movimento 5 Stelle. Un commento, quello di Renzi, dalla duplice analisi: se da un canto è palese quanto si evidenzia in merito della rottura nel centrosinistra dall'altra si ribadisce un monito verso il ministro del lavoro e dello sviluppo economico "fare chiarezza, fuori dagli schieramenti e dall'ambiente politico". Ieri a Porta a Porta il vicepremier ha annunciato che la società di cui è socio al 50% assieme alla sorella sarà messa in liquidazione dal momento che nell'ultimo anno non ha più ricevuto commesse.

A breve, però, arriveranno alla sede legale della Ardima gli atti dell'avvio del procedimento per l'abbattimento dei manufatti abusivi e per la rimozione dei rifiuti presenti sul terreno a Mariglianella di comproprietà del papà e della zia del vicepremier Luigi. La strategia di attacco del Partito Democratico è chiara: da un lato evidenziare come anche il padre di Di Maio abbia delle "colpe" dall'altro puntare il dito direttamente contro il ministro del Lavoro come parte in causa e non vittima a sua insaputa degli errori dei genitori.

Il capogruppo del Pd a Palazzo Madama, Andrea Marcucci, ha anche chiesto "urgentemente che Di Maio venga a riferire in aula al Senato con un'informativa sulle questioni che riguardano lui, la sua famiglia, la sua azienda. C'erano telecamere e giornalisti ovunque: mi sembra un trattamento che si riserva a un pericoloso criminale e mi dispiace per i miei vicini e per tutto il paese"."Ammetto che nel cortile ho lasciato dei mattoni e dei sacchi con materiale edile: anche in questo caso se ho sbagliato me ne assumo la responsabilità ma essendo proprietà privata non pensavo questo fosse un reato ambientale", conclude il padre del leader M5s. A 90 giorni da questa i luoghi dovranno esser stati ripristinati a spese dei titolari dei terreni, o in caso contrario il Comune potrebbe avviare la procedura di acquisizione dei beni sequestrati.

"Ogni accostamento dei guai dei Di Maio alla mia famiglia fa fioccare le azioni civili per risarcimento danni". Chiedo a quelli che attaccano in maniera gratuita e preventiva me, Luigi, Conte e il governo di giudicare dai fatti, dai risultati e dagli obiettivi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE