Manovra, 54 emendamenti Lega - M5s: pensioni d'oro congelate

Paterniano Del Favero
Dicembre 4, 2018

Ma se non si raggiungerà un accordo, l'Ue deciderà la procedura contro l'Italia il 19 dicembre.

Non c'è il taglio delle pensioni d'oro, nel pacchetto di emendamenti alla manovra depositato in commissione alla Camera.

A chi interpreta come un freno alla trattativa il proposito di Di Maio e Salvini di non fare "rinunce", fonti di Palazzo Chigi, interpellate al riguardo, precisano che è il contrario: un messaggio di totale fiducia. In caso contrario, la misura arriverà "sicuramente" nel passaggio al Senato. Il governo ha presentato un emendamento al ddl bilancio, in commissione Bilancio alla Camera, che stanzia un contributo per "individuare nuoce strategia terapeutiche per malattie neurodegenerative e altri gravi disturbi del sistema nervoso", si legge nella relazione illustrativa che accompagna il provvedimento.

La Commissione valuterà i subemendamenti a quelli governativi, poi il dibattito proseguirà in notturna sugli accantonati. L'obiettivo è di chiudere l'esame in commissione entro martedì alle 14 per consentire l'approdo in Aula della Camera mercoledì a mezzogiorno.

Secondo quanto si apprende, il pacchetto di proposte emendamentive è corposo, anche se non è ancora chiaro se ci saranno i temi cruciali a partire da quello sulle pensioni e 'quota100' sul quale sembrerebbe esserci un'intesa. La ex ministra alle Riforme è protagonista di un siparietto, col collega Luigi Marattin, in cui evidenzia ciò che non va nelle modifiche alla futura legge di Bilancio. La modifica si inserisce in calce all'articolo che istituisce il fondo per il reddito di cittadinanza e costa 120 milioni nel 2019 e 160 mln dal 2020. Dal 2021, invece, i centri per l'impiego utilizzeranno le risorse del fondo complessivo per il reddito.

Superenalotto, superstar, sivincetutto, Eurojackpot, winforlife. Le maggiori entrate, quasi 71 milioni, si aggiungono al "fondo per l'attuazione del programma di governo". Uno degli emendamenti in questo senso, prevede più fondi per ridurre le liste d'attesa.

Si lavora anche di domenica sulla manovra. Le risorse per coprire la misura arriveranno da una riduzione del Fondo per gli investimenti delle amministrazioni centrali, previsto all'articolo 15 della manovra. Lo prevede un emendamento dei relatori alla manovra, per evitare abusi nell'accesso al nuovo regime forfetario dei minimi per le partite Iva fino a 65mila euro.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE