Torino, Mazzarri: "Con la Roma non meritavamo di perdere"

Rufina Vignone
Dicembre 3, 2018

"Per prima cosa, voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno manifestato affetto, tanto affetto". Accenna un sorrisino Walter Mazzarri, tornato in forma e nel pieno delle sue "funzioni": domani sarà al suo posto, in panchina, contro il Genoa, oggi ha ripreso anche il tradizionale appuntamento della vigilia con i giornalisti dopo il piccolo malore dello scorso venerdì sera. "Il mio mestiere è fatto di scelte, questa volta ho 'subito' io quelle di presidente e medico - spiega -: hanno fatto bene a fermarmi, perché avevo bisogno di un check-up completo".

Sto bene, sono più in salute di prima e più carico che mai, voglio fare il massimo per questi colori, per questi giocatori, per questi tifosi e per tutte le componenti che riguardano il Toro. "E mi disse, fumi pure se vuole...". Ho ricevuto talmente tanti messaggi che non ho avuto il tempo di rispondere a tutti: "me ne scuso ora". "Il Genoa è una squadra temibile, gioca in modo molto aggressivo - sottolinea -". Abbiamo fatto un po' di casino in casa come ad esempio contro il Parma.Con tre attaccanti e Meitè che deve imparare ad esser più equilibrato rischiamo qualche contropiede.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE