Ragazza rapita in Kenya: arrestate 14 persone

Bruno Cirelli
Novembre 24, 2018

Africa Milele Onlus è invece il nome dell'organizzazione fanese.

Roberto Vecchioni: "Paese pericoloso, non vado da anni" - Tra i vicini di casa della 23enne milanese rapita in Kenya c'è anche il cantautore italiano Roberto Vecchioni: "Conosco la storia ma non conosco Silvia di persona - spiega il professore uscendo dalla farmacia a fianco del condominio dove abitano Silvia e sua madre insieme al cane Alma -". Stando a quanto dichiarato dalla polizia kenyota, il rapimento sarebbe avvenuto nella contea di Kilifi intorno alle 20 ora locale.

Si chiama Silvia Romano, la giovane italiana rapita a in Kenya martedì sera da un gruppo armato. Un abitante del villaggio di Chakama, Malik Said Gasambi, ha raccontato ai giornalisti che Adan ha preso in affitto una casa nel villaggio e vi ha portato in seguito altre due persone a viverci qualche giorno prima del rapimento. Secondo i media locali la folla ha tentato anche di linciare alcuni di loro.

La ragazza era al lavoro per la onlus Africa Milele in un orfanotrofio gestito dall'associazione. Alcuni testimoni hanno riferito di aver sentito alcuni membri del commando parlare in somalo, ma secondo gli inquirenti è più probabile che si tratti di criminali comuni, che in queste zone sono sempre attivi nel compiere rapimenti di occidentali da vendere al miglior offerente. Diverse le ipotesi sull'origine del rapimento.

L'attacco, con grossa probabilità riconducibile ai miliziani islamici di al Shaab, ha provocato 5 feriti di cui uno grave, e le mosse dei rapitori descritte da chi ha assistito lasciano pensare a un'azione esplicitamente mirata al prelievo della giovane italiana, forse a fini di riscatto. "In quel momento era da sola - ha concluso -, perché altri erano partiti e altri ancora arriveranno nei prossimi giorni". L'incubo della cellula somala di al-Qaida aleggia sul rapimento fin da quando tre uomini armati di kalashnikov l'hanno prelevata dal villaggio di Chakama, un'ottantina di chilometri da Malindi, sparando a casaccio e ferendo cinque persone tra cui due bambini. Il pm di Roma ha da poco avviato indagine sull'italiana rapita.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE