Argentina, ritrovato il sottomarino ARA San Juan

Bruno Cirelli
Novembre 19, 2018

È stato ritrovato nei fondali dell'Atlantico il sottomarino argentino San Juan, scomparso un anno fa con 44 membri dell'equipaggio a bordo.

Le prime informazioni indicano che il relitto "ha la prua schiacciata ma è abbastanza intatto".I media argentini indicano che il sommergibile è stato localizzato nello stesso luogo dove un anno fa era stata segnalata da organismi internazionali - che hanno nell'oceano strumenti di controllo di esplosioni nucleari - una "anomalia idroacustica", termine ampio che riguarda varie possibilità, da rumori biologici fino a un'esplosione. A bordo c'era un equipaggio di 44 persone. Dopo l'ultima comunicazione inviata dal San Juan, i sismografi della regione hanno registrato un evento identificabile come un'esplosione. Per questo la compagnia ha utilizzato una nave ultramoderna norvegese, la 'Seabed Constructor', dotata di quattro mini-sommergibili telecomandati, uno dei quali ieri ha confermato il ritrovamento dell'unità dispersa il 15 novembre 2017 a 250 miglia nautiche (460 chilometri) al largo del Golfo di San Jorge nella provincia argentina di Chubut.

La gestione della tragedia aveva creato non poche polemiche portando alle dimissioni del capo della Marina.

E se il ministro della Difesa Oscar Aguad ha già anticipato che l'Argentina "non ha i mezzi per procedere al recupero del sommergibile", molti famigliari hanno chiesto al governo di fare tutto il possibile per recuperare i corpi dei loro cari per poter rendere ad essi l'estremo omaggio. Due giorni fa presso il comando della Marina argentina a Mar del Plata si è svolta una cerimonia commemorativa dell'incidente, presieduta dal presidente Mauricio Macri.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE