Eurozona, il piano di Germania e Francia per il bilancio unico

Bruno Cirelli
Novembre 18, 2018

I due leader sono al lavoro per completare il testo della proposta che sarà presentata nella giornata di lunedì 19 novembre all'eurogruppo. Ma - secondo quanto riporta il sito di Repubblica - per avere la possibilità di usufruire di questi fondi bisogna rispettare le regole dell'Unione Europea. "Prendiamo una finestra degli ultimi dieci anni e poi andiamo a vedere chi ha superato il rapporto deficit Pil".

La proposta di Merkel e Macron tuttavia non ha incontrato il favore di tutti i paese europei.

L'intenzione da parte di Francia e Germania è quella di un fondo che "stimola la crescita attraverso investimenti, ricerca e sviluppo, innovazioni e capitale umano". Da Berlino e Parigi sono fiduciosi che l'idea venga accettata dagli Stati. Paesi Bassi e Finlandia infatti si sono opposti alla creazione di un bilancio unico dell'Eurozona e stanno spingendo verso una maggiore responsabilità nazionale nella gestione economica dell'area euro. Draghi ha anche osservato che l'inflazione deve ancora mostrare una tendenza al rialzo convincente e ciò potrebbe far slittare la fine del Quantitative easing programmata per dicembre (Sole 24 Ore). In questo caso il governo non potrebbe contare su questi fondi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE