Chi era Stan Lee, il creatore dei supereroi Marvel

Ausiliatrice Cristiano
Novembre 15, 2018

La sua rivoluzione non fu solo quella di inventare storie e personaggi, ma di avvicinare il mondo dei fumetti al mondo dei fan, riconoscendo i meriti di tutto lo staff dietro le quinte e adottando uno stile amichevole e colloquiale nelle comunicazioni e nelle anticipazioni sulle trame, perché a suo dire voleva che chi leggeva i fumetti doveva vedere i disegnatori come fossero suoi amici.

Eccoli raccolti in un video!

Stan Lee è apparso in moltissimi film sui suoi personaggi.

Non è la prima volta che leggiamo l'annuncio "Stan Lee è morto" ma questa volta non si tratta di una bufala ma della verità.

Nel 1961 Lee, nato a New York nel 1922, lavora per la Magazine Management Company di Martin Goodman, altra figura chiave del fumetto made in Usa. Doveva essere un incarico provvisorio, ma Lee restò direttore - e art director - fino al 1972, quando divenne il presidente della casa editrice.

Nel momento in cui i suoi personaggi hanno preso vita sul grande schermo, diverse decadi dopo, Stan Lee è stato coinvolto in una serie di simpatiche apparizioni, oramai tradizionali, in ogni nuova pellicola.

Ebbero tutti un grandissimo successo, tanto che Lee divenne il sinonimo di Marvel e molto ricco, continuando ad avere un ruolo di primo piano in tutte le avventure societarie della Marvel, che nel frattempo andò vicinissima al fallimento (nel 1996-1997) e venne infine comprata dalla Disney nel 2009 per 4 miliardi di dollari. L'uomo era apparso anche nella saga originale di Spider-Man, nei film dei Fantastici Quattro e nel più recente Venom. Secondo gli atti della causa, l'anno scorso POW!

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE